Video e multimedia

15.04.2020
Castello smART video. Coppia di corni naturali. Michael Leichamschneider. Vienna, 1712

Il corno inizia ad essere utilizzato in orchestra tra la fine del Seicento e i primi anni del Settecento. Il Museo degli Strumenti Musicali del Castello Sforzesco conserva degli esemplari proprio di quel primo periodo. Ma come suonavano i corni di quell’epoca? Ascoltate il video!
 



15.04.2020
Michelangelo Infinito. Giovanna Mori presenta la Pietà Rondanini

Giovanna Mori, Conservatrice del Museo Pietà Rondanini, presenta l’allestimento dell’opera di Michelangelo nel nuovo museo inaugurato nel 2015, all’interno dell’ex ospedale Spagnolo del Castello, che permette al visitatore di osservare il capolavoro in ogni sua parte e consente un completo coinvolgimento percettivo ed emozionale nell’opera, testamento spirituale dell’artista. [Estratto da “Michelangelo Infinito. Dietro le quinte di un film di autorevole finzione” realizzato da Sky Cinema]
 

 

 

 

 



31.03.2020
L'uomo e la città. Milano negli scatti di Cesare Colombo

La mostra “Cesare Colombo. Fotografie / Photographs 1952-2002”, tenutasi nel 2020 al Castello Sforzesco, a cura di Silvia Paoli con Silvia e Sabina Colombo, sottolinea l’interesse di Cesare Colombo, uno dei fotografi più rappresentativi del secolo scorso, per la città di Milano. Al centro della sua attenzione il fattore umano, la riflessione, empatica e militante, sulle condizioni di vita nella metropoli, dal boom economico alla contemporaneità.



27.03.2020
Castello smART video. La Pietà Rondanini di Michelangelo

Martha, guida Ad Artem per il Castello Sforzesco, ci introduce all’ultima espressione artistica di Michelangelo. La scultura, conservata nell’ex Ospedale Spagnolo del Castello, ci svela, nel dramma della deposizione di Cristo, una visione assolutamente moderna della fragilità umana.



24.03.2020
Il monastero femminile di Santa Maria d'Aurona

Uno sguardo sulla storia di Aurona, una giovane e nobile longobarda, legata alle prime fasi di vita della comunità monastica milanese di Santa Maria d’Aurona. I frammenti  monumentali, sculture, capitelli, pilastrini, conservati presso il Museo d’ Arte Antica del Castello, restano gli unici testimoni della sua oscura vicenda, ambientata nell’VIII secolo d.C.



Pagine

Cerca nei Video